La biblioteca dell’Abbazia di Novacella è annoverata tra le biblioteche più belle dell’area Tirolo-bavarese, in essa per secoli è stato immagazzinato il sapere. L’edificio a due piani, situato al lato sud del cortile abbaziale, fu commissionata dall’abate Leopold de Zanna e terminato nel 1778. Il capomastro Giuseppe Sartori di Sacco (Rovereto) costruì una grande sala inondata di luce, che Hans Mussack di Sistrans (Innsbruck) arredò con eleganti stuccature dorate. Gli scaffali dei libri, terminanti in coronamenti in legno finemente intagliati, divisi in 43 scomparti, i grandi portali provvisti di serrature artistiche e l’ornato pavimento marmoreo conferiscono alla biblioteca tuttora un carattere festoso. Manoscritti pregiati, in parte impreziositi da miniature, testimoniano lo scriptorium di una volta, la cui fama oltrepassava i confini del Tirolo.

La biblioteca può essere visitata secondo il programma delle visite guidate.