L’Abbazia di Novacella dispone certamente del più importante archivio ecclesiastico del mondo tirolese. Esso offre una visione immediata della lunga e movimentata storia dell’Abbazia e, con ciò, delle molte parrocchie e masi a essa intimamente legate.

L’archivio custodisce un vasto materiale storico che va dal tardo secolo XI al secolo XX: si tratta soprattutto di atti di economia e di amministrazione, nonché di una grande raccolta di documenti. Tra cui, tra l’altro, anche il privilegio di papa Innocenzo II nel 1143, il privilegio dell’imperatore Federico Barbarossa e quello del vescovo Hartmann, entrambi del 1157. Particolare menzione meritano inoltre i tanti altri documenti: urbari, placiti e libri contabili, i quali documentano chiaramente il principio della signoria fondiaria.

Bibliografia

Martin Bitschnau, Hannes Obermair, Tiroler Urkundenbuch II: Die Urkunden zur Geschichte des Inn-, Eisack- und Pustertals 2: 1140–1200. Innsbruck 2012.

Georg Johannes Kugler, Die Urkunden des Augustiner-Chorherrenstiftes Neustift bei Brixen von 1143–1299 (Fontes rerum Austriacarum 2, 77). Wien 1965.

Hans Wagner, Das Traditionsbuch des Augustiner-Chorherrenstiftes Neustift (Fontes rerum Austriacarum 2, 76). Wien 1954.

Theodor Mairhofer (Hrsg.), Urkundenbuch des Augustiner Chorherren-Stiftes Neustift in Tirol (Fontes rerum Austriacarum 2, 34). Wien 1871.

La consulta per motivi scientifici è possibile dopo preavviso scritto o telefonico.

Contatto

Mag. Simon Terzer – Archivista

Tel. +39 0472 836 189

archiv@kloster-neustift.it